Mamme e bimbi · Recensioni · Uncategorized

Diamo l’addio al “pannolino”

Tra qualche giorno festeggio un anno di #amore25, un anno dall’apertura del blog sul web. Spesso mi viene chiesto come mai ho deciso di aprire un blog e l’unica risposta che mi viene subito spontanea è :Ma perché no?

cropped-20161207_2338011.jpgDurante la gravidanza, ho avuto molto tempo da dedicare a me stessa, mi sono concessa tanto relax,   passavo gran parte delle notti d’insonnia a leggere di tutto e  anche di più riguardo la maternità, il parto, il post-partum, l’allattamento, lo svezzamento e tutto ciò che riguardava quello che di li a poco sarebbe diventata la mia vita, la mia nuova vita da Mamma .

Ho iniziato a seguire diverse mamme blogger e lo faccio  tutt’ora,  alcune delle quali sono diventate delle vere e proprie amiche virtuali con le quali ho stretto dei rapporti stupendi. Per cui dopo la nascita di #babygreta  ho deciso di ritagliami  dei piccoli spazi di tempo e dedicarli  al mio Blog, una sorta di pausa da tutto, avevo ed ho ancora tantissima  voglia di condividere tutto quello che di meraviglioso mi stava accadendo, parlare di ciò che per me significa essere mamma e di tutte le sfaccettature che questo dolce ruolo può avere. Per mia indole sono una grande chiaccherona mi piace dare consigli e riceverli e perchè non farlo scrivendo?

Comunicare con altre mamme, confrontarmi con loro, recensire prodotti per poter esprimere la mia opinione, insomma non mi dilungo più di tanto ma tutto questo stranamente  mette ordine nella mia mente e trovo davvero carino che un giorno i miei figli possano leggere ciò che è stato. Una sorta di piccolo diario dove annotare  grandi eventi ed è proprio questo di cui vorrei parlarvi.

Ogni estate per noi è sinonimo di grandi eventi, quest’anno lo “Spannolinamento”  è stato un grande traguardo raggiunto con tanta pasienza e determinazione .

Esattamente alla soglia dei 23 mesi ho deciso di approfittare della bella stagione quindi della calde giornate per stendere i panni e asciugare pavimenti bagnati, inoltre con alte temperature estive vi era possibilità  di stare in mutandine senza  beccare un brutto raffreddore .

Greta è stata subito bravissima ben presto ha associato il bisogno fisiologico al vasino ed io mi complimento con me stessa per l’enorme pasienza nell’attendere i suoi tempi senza perdere la speranza. Scrivo questo articolo non per dare consigli su “come” e “quando” iniziare lo Spannolinamento, sono dell’idea che ogni bimbo è diverso, ha i proprio tempi e le proprie esigenze. Voglio semplicemete consigliarvi cosa mi è  stato utile per affrontare questo percorso.

Fondamentale penso con certezza sia stato il vasino, che inizialmente non volevo far usare. Credevo che il riduttore sarebbe stata la soluzione migliore che avrebbe anche fatto saltare il passaggio vasino – wc e invece dopo una settimana di prove fallite ho decisamente cambiato idea. Due giorni dopo l’acquisto del vasino Greta ha capito il meccanismo, anche il fatto di poggiare i piedi per terra credo sia fondamentale almeno per i primi giorni per controllare meglio lo stimolo. Il successivo passaggio al wc è piuttosto  automatico.

Utilissimo anche “Evviva il vasino” di Urraeroi.

2017-09-13 21.21.57

Un libro illustrato e personalizzato che rende simpatico e giocoso lo step “Spannolinamento”. I bimbi si rispecchiano nel personaggio principale della storia che ha le loro caratteristiche fisiche e porta il loro nome. Noi lo abbiamo letto e riletto mille volte, lo conosciamo a memoria.Vi lascio  il Link diretto: www.urraeroi.it

-Mutandine di apprendimento per Greta ho preso quelle della marca Zoocchini di My Family Nation .

2017-09-13 21.22.18.pngAiutano i bambini ad abituarsi alle mutandine normali potendole sfilare facilemnte ma allo stesso tempo sono utili per evitare i piccoli incidenti quotidiani in quanto provviste di una parte assorbente.

Ed infine ma non per ultimo il mitico Tron il mio amico “salvavita”, il vasino portatile monouso in cartone ecologico e biodegradabile

IMG_20170913_120721_158.jpgUtilissimo per i viaggi lunghi e non ( si sa quando scappa scappa). Non sempre ci sono dei bagni disponibili fuori casa e se ci sono le loro condizioni igieniche risultano indecenti quindi trovo davvero ottima questa soluzione. Ne porto sempre qualcuno in borsa e in auto pronti per l’utilizzo.

IMG_20170914_092400_210Quest’estate li abbiamo strausati viaggiando evitando di utilizzare i bagni pubblici e i servizi poco igienici degli autogrill (popolati da un infinità di batteri) . Potete ordinarli facilmente su Kamiu Store ,un sito fornitissimo di oggetti utili nel quotidiano. Vi consiglio di dare un’occhiata vi lascio il Link diretto: https://kamiustore.com/prodotto/10-pz-tron-vasino/

Da una mamma per le mamme.

Daniela

 

 

Annunci

3 thoughts on “Diamo l’addio al “pannolino”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...